Inbound Marketing Blog

Vuoi aumentare le richieste commerciali? Il successo passa dal tuo sito web

Scritto da Yourbiz in inbound marketing, digital strategy, digital marketing

richieste commerciali sito web.png

Una strategia di visibilità online è un’arma ormai imprescindibile per aumentare le richieste commerciali del proprio business. Vediamo come affilare i propri strumenti online e vincere la battaglia con la concorrenza.

Soprattutto negli ultimi anni, il web ha cambiato profondamente le logiche commerciali di business, in ogni settore e per aziende di qualunque dimensione: utilizzare gli strumenti di web marketing può regalare immense possibilità, a patto di saperli usare nel modo corretto e secondo strategie strutturate, rigorose, intelligenti.

Il segreto oggi è attrarre: sul web la pubblicità invasiva funziona sempre meno e un utente ha sempre più possibilità di cercare e trovare ciò che veramente gli interessa, ignorando tutto quello che non cattura la sua attenzione. Tutto questo vale anche per il B2B: sono infatti in aumento le ricerche business to business online, e sempre più richieste commerciali arrivano dai siti web aziendali.
Dobbiamo quindi cercare di attrare gli utenti al nostro sito con contenuti e con proposte ritagliate sulle loro specifiche esigenze, tramite strategie di inbound marketing studiate nei minimi dettagli e potenziate da azioni su altri fronti, come la SEO e il social media marketing. Vediamo più nel dettaglio come fare.

Se sei curioso e vuoi passare subito all'azione scarica il nostro e-Book gratuito! Scopri le fasi della strategia di Inbound Marketing e come realizzare una campagna di successo.


Per attrarre più richieste commerciali attraverso il nostro sito web possiamo seguire quattro strade:

  1. Inbound Marketing attraverso il blog aziendale
  2. Marketing Automation per la lead nurturing
  3. Ottimizzazione SEO delle pagine del sito
  4. Social Media Marketing sui canali social dell’azienda

Inbound Marketing

L’Inbound Marketing è la disciplina che studia i bisogni e le esigenze degli utenti e li attira fornendogli le risposte di cui hanno bisogno. Una volta ottenuta la loro attenzione, li conduce piano piano alla conversione, ovvero a lasciare un contatto, a inviare una richiesta commerciale o ad acquistare un prodotto online.

Lo strumento principe dell’Inbound Marketing è il blog: in questo spazio è infatti possibile pubblicare decine di articoli che possano attirare l’attenzione degli utenti, rispondere alle loro domande e quindi aiutarli a risolvere i loro problemi tramite i prodotti o i servizi disponibili. Se saprai essere veramente d’aiuto, vedrai che le richieste commerciali non tarderanno ad arrivare.

Come fare? In primo luogo devi conoscere molto bene il tuo target: cosa cerca, come comunica, quali sono i problemi che deve affrontare quotidianamente? Quali sono i suoi bisogni e le sue esigenze? Come puoi aiutarlo a trovare le risposte che cerca senza proporre le stesse soluzioni che offre la tua concorrenza? Studia nel dettaglio le risposte a tutte queste domande per delineare un identikit del tuo utente di riferimento e dei suoi bisogni.

A questo punto puoi studiare un piano editoriale ad hoc che sviluppi una serie di articoli pensati per rispondere a tutte le esigenze del tuo target. Studia le regole del Content Marketing per scrivere articoli interessanti e di valore, e soprattutto non parlare subito dei tuoi prodotti: prima aiuta i lettori a capire come risolvere il loro problema, e solo in chiusura evidenzia i veri vantaggi della tua offerta. A questo punto puoi proporre diversi canali di contatto:

  1. Iscrizione alla newsletter
  2. Richiesta di una consulenza senza impegno
  3. Download di risorse aggiuntive (Ebook, infografiche…)
  4. Compilazione di moduli di contatto

Tutto questo naturalmente è finalizzato a ottenere i contatti del lettore e per generare direttamente richieste commerciali.

Marketing Automation

E cosa succede se i contatti generati non si trasformano in richieste commerciali? È una situazione che accade spesso sul web: per un motivo o per l’altro, gli utenti si fermano a metà strada e non finalizzano il processo commerciale. Magari sono indecisi, o forse hanno scelto un concorrente. Forse i prodotti che hai mostrato non rispondevano del tutto alle loro esigenze, o magari i prezzi erano troppo alti.

  1. Qui entra in gioco la Marketing Automation: se i contatti generati non si trasformano in richieste commerciali entro un certo tempo, si studiano dei processi automatici per tentare di recuperarli. Per esempio, l’invio di email personalizzate con aggiornamenti sulle proposte commerciali, o con offerte speciali dedicate. Le possibilità sono innumerevoli e rientrano in quell’insieme di tecniche note come lead nurturing, che letteralmente significa coltivare i contatti fino a trasformarli in richieste commerciali


richieste commerciali inbound marketing.png

Ottimizzazione SEO

Hai studiato il tuo target, hai individuato le sue esigenze e i suoi problemi, hai scritto un blog coi fiocchi che può aiutare i tuoi clienti di riferimento con consigli veramente utili. Eppure arrivano pochi visitatori e ancora meno si trasformano in richieste commerciali. Cos’è che non funziona?

Può essere che i tuoi contenuti siano poco visibili: quando gli utenti fanno le loro ricerche su Google, o su altri motori di ricerca, le pagine del tuo sito compaiono soltanto in seconda, in terza o in quarta pagina tra i risultati di ricerca, o addirittura in quinta pagina o ancora oltre. La maggior parte degli utenti non guarda oltre la prima pagina, quindi è quasi come se tu non esistessi sul web!

In questo caso la soluzione si chiama SEO: la Search Engine Optimization è quell’insieme di tecniche finalizzate a portare i propri contenuti in prima pagina, magari in primissima posizione. Non ti nascondiamo che si tratta di una disciplina complessa, molto variegata che richiede molte azioni diverse su fronti differenti: da interventi a livello di codice e di programmazione, a stesura di testi e landing page specifici, solo per citarne alcune. Come per l’Inbound Marketing e la Marketing Automation, anche per la SEO è meglio evitare il fai da te e affidarsi a professionisti del settore.
Ma i risultati compensano gli sforzi: una volta arrivati nelle prime posizioni di Google, i visitatori aumentano notevolmente e con essi anche le richieste commerciali.

Social Media Marketing

L’ultimo tassello per incrementare la visibilità del tuo sito web e generare più richieste commerciali è aprire dei canali social aziendali e iniziare a usarli assiduamente. Usa i social per condividere gli articoli del tuo Blog e altre news aziendali, seguendo gli stessi suggerimenti che ti abbiamo dato per quanto riguarda l’Inbound Marketing: cerca di essere utile al tuo visitatore, interessalo, intrattienilo.

L’unica cosa da cambiare, rispetto al blog, è l’approccio di comunicazione: sui social devi essere più veloce, sintetico, con post brevi di grande impatto, anche visivo: usa immagini molto belle, video e infografiche. Rispondi ai commenti e ai messaggi, anche solo per ringraziare. Vedrai che con impegno e passione anche i canali social si tramutano in ottimi strumenti per generare richieste commerciali.

Questi sono solo alcuni degli strumenti che puoi sfoderare per aumentare la visibilità del tuo sito web e aumentare i contatti commerciali e le vendite online.

La cosa più importante è studiare una strategia architettata sapientemente e non lasciare nulla al caso: inizia con lo strutturare una strategia di Inbound Marketing, il primo punto che abbiamo visto e da cui discendono tutti gli altri.


Se ti può aiutare, scarica il nostro Ebook gratuito e
inizia a trasformare il tuo sito in una macchina di successo!

Ebook come creare una campagna di inbound marketing di successo