Inbound Marketing Blog

HubSpot Marketing (da solo) non risolve niente

Scritto da Yourbiz in hubspot

hubspot-marketing

Il tuo scopo è aumentare i lead? Ottenere più conversioni? Qualsiasi obiettivo tu debba raggiungere, quando la pressione aumenta è facile perdere la rotta del buon senso e scegliere la via più facile, scontrandoti con la realtà dei fatti.

HubSpot è una piattaforma di marketing automation potente, venduta come la soluzione a tutti i tuoi problemi, e molto spesso è vero, se sai come sfruttarne le caratteristiche. Fare HubSpot marketing semplifica e ottimizza il tuo lavoro, ma sono necessarie delle conoscenze approfondite di Inbound Marketing per riuscire ad ottenere dei risultati soddisfacenti. Cosa che difficilmente si attesta dopo soli 3 mesi.

 

Noi di Yourbiz, in quanto partner certificati HubSpot, ti guidiamo nella pianificazione della tua strategia digitale e a comprendere i meccanismi di questa piattaforma, per raggiungere i tuoi obiettivi aziendali! Contattaci e ricevi una consulenza gratuita.

Richiedi la consulenza gratuita di un nostro Web Marketing Specialist

 

  • “Faccio blogging da più di due mesi e non ho ancora aumentato la lead generation.”
  • “Seguo tutte le regole dell’email marketing ma le mie newsletter non ottengono abbastanza conversioni.”
  • “Sto facendo marketing automation ma non sento che il mio lavoro sia stato ottimizzato.”

Spesso, a chi si occupa di marketing che abbia avuto uno di questi pain points, o problemi simili, è stato consigliato di rivolgersi a una piattaforma come HubSpot, ma non ci sono stati risultati soddisfacenti e immediati. Un software di marketing automation è sicuramente lo strumento giusto a cui affidare le tue aspettative ma non puoi pensare che bastino poche manovre e i problemi scompaiano improvvisamente.

Automatizzare processi sbagliati non risolve il problema

hubspot-partner

HubSpot può rivoluzionare il tuo modo di fare marketing, a meno che tu non stia cercando di mettere in pratica tecniche di marketing obsolete automatizzando una strategia poco funzionale. Che è più meno come comprare un’enorme televisione che non entra in salotto. HubSpot non può correggere da solo i tuoi problemi di marketing, dev’essere affiancato da una strategia solida e all’avanguardia come strumento per amplificarne le potenzialità.

Lead non qualificati

I tuoi lead sono di bassa qualità? Compri ancora liste di contatti? Se sì, probabilmente i tuoi lead avranno un punteggio molto basso e saresti in grosse difficoltà anche dopo aver comprato uno strumento di marketing automation.

Spam

Se invii ai tuoi prospects ondate di e-mail automatizzate non significa che avrai successo solo perché vengono ricevute. Devi allineare la tua campagna con il buyer’s journey dei tuoi lead; contatti che rischi di perdere velocemente se continui a inviare loro mail in modo continuativo.

Contenuti poco utili

Hai finalmente cominciato a popolare il tuo blog, evviva! Però no, non basta scrivere dei contenuti, avere un paio di nozioni di SEO e sperare che in un paio di mesi si possano spodestare i competitors, come se prima di te non ci fosse nessuno. E no, HubSpot non crea da solo i contenuti per te.

Finalmente con HubSpot hai la possibilità di cambiare approccio alle tue polverose tecniche di marketing, ma si sa, le vecchie abitudini sono difficili da cambiare e questo si riflette in negativo in termini di ROI.

Come avere successo con HubSpot?

So che alcune tecniche sembrano scontate, ma ci sono alcune regole semplicissime che ti possono aiutare considerevolmente:

1.      Creare buyer persona chiare e convincenti

Creare la rappresentazione fittizia dei tuoi clienti ideali ti aiuta soprattutto a definire quali sono i loro pain points, gli obiettivi, e quali soluzioni puoi offrire loro e stabilire così una serie di contenuti davvero utili. Se non hai le buyer persona non hai la bussola per poterti orientare.

2.      Sviluppare una strategia a lungo termine efficace

È necessario sviluppare una strategia d’Inbound Marketing completa che rispecchi le fasi d’acquisto dei tuoi target. Chi comincia a fare marketing automation senza aver cambiato la propria strategia rischia di non vedere alcun risultato!

strategia-marketing

3.      Studia il buyer’s journey dei tuoi clienti

In quale fase d’acquisto si trovano i tuoi clienti? Per essere sicuri di aver inviato il giusto messaggio alla persona giusta, nel momento migliore della sua fase d’acquisto, devi studiare bene quali sono le diverse abitudini dei tuoi clienti. Capire come funziona il funnel delle vendite non è abbastanza. Avere dei contatti poco utili non ha senso ed è controproducente.

4.      Crea contenuti di alta qualità

Sebbene sia tu sia convinto di creare degli articoli validissimi, per gli utenti e per google non sempre è così, sprecando tempo e soldi nella direzione sbagliata. Sfrutta le tue buyer persona e crea dei contenuti all’altezza delle loro aspettative!

HubSpot ti aiuta ma non può fare tutto da solo

HubSpot è uno strumento potente, una piattaforma di marketing automation utile in tutte le sfumature del tuo lavoro. Non basta, però, a far sparire tutti i problemi di un’azienda. Ci vogliono studio, esperienza e dedizione; a volte serve anche l’aiuto di qualcuno.

Molto spesso i marketers sono troppo sicuri delle proprie capacità, sottovalutando le difficoltà di un mercato in costante evoluzione e delle quantità di lavoro troppo sostenute. Chiedere una consulenza gratuita ad un’agenzia esterna, per capire come pianificare il lavoro futuro, è un’azione smart che va sempre tenuta in considerazione.

Noi di Yourbiz siamo partner certificati HubSpot, abbiamo esperienza nel mondo del web marketing e sappiamo di avere la soluzione più efficace a i tuoi problemi aziendali.

 

Conosciamo bene le risorse che questa piattaforma ha da offrire; prenota ora una dimostrazione gratuita del software!

Richiedi la consulenza gratuita di un nostro Web Marketing Specialist