Inbound Marketing Blog

Pochi followers? Scopri come creare contenuti social accattivanti per la tua azienda B2B

Scritto da Yourbiz in aziende b2b, social media marketing

creare-contenuti-social.jpg

 

Le nuove tendenze in fatto di marketing e comunicazione parlano chiaro: i metodi tradizionali stanno progressivamente cedendo il posto alle esigenze della rete, dove farsi trovare è la parola d’ordine per una campagna online che si rispetti. I Social Media occupano una posizione sempre più importante in termini di visibilità, ed è fondamentale saper comunicare efficacemente per raggiungere gli obiettivi della tua azienda B2B. Hai pochi followers? Segui questa semplice guida e scopri come creare contenuti social che stimolino l’interesse dei tuoi clienti.

Aggiungi i bottoni di condivisione

Inserire i bottoni di condivisione aiuta molto a incentivare l’interesse dei visitatori, specie se personalizzati e ben adattati ai tuoi contenuti! Perché dovresti farlo? Principalmente per 4 motivi:

  • Aumentare esponenzialmente la condivisione: nell’era dei social la gente ha bisogno di continui stimoli, ragion per cui non perde tempo a condividere contenuti se non può farlo con un semplice click.
  • Per estendere la portata del brand attraverso contenuti di alta qualità: condividere significa crescere, perché creare contenuti utili se non possono essere condivisi?
  • Per mostrare al visitatore la presenza social dell’azienda: questo ispira fiducia e aiuta la condivisione.
  • Per aumentare l’utenza Social e accrescere il tuo rank: ogni Facebook like o Google +1 fa crescere il tuo bacino d’utenza raggiungibile, ti aiuta a creare una comunità solida e a generare più interazioni.

Rendi il contenuto più visual

Gli esseri umani sono naturalmente attratti dalle immagini. Secondo una recente ricerca aggiungere un’immagine o un’illustrazione raddoppia le possibilità che il tuo contenuto venga condiviso.

Contenuti prettamente testuali vengono ricordati in media per il 10%, quando il testo viene inframezzato da immagini la media si alza fino al 65%.

Ispira ed emoziona

I contenuti più condivisi sui social sono certamente quelli dal tono simpatico, divertenti, che fanno ridere e che generano stupore. La felicità è il gancio più efficace per generare interazioni, quindi resta positivo!

Assicurati che il tuo sito abbia un bell’aspetto

Il modo in cui il tuo sito si presenta ha un grande impatto sulle condivisioni, ciò che devi chiederti è questo:

  • Il sito è responsive?
  • Evidenzia i bisogni dei lettori?
  • È facile condividere un contenuto?

Quando intendi creare contenuti social devi preoccuparti anche dell’aspetto grafico del loro “contenitore”, perché deve evidenziarne i contenuti e amplificarne la leggibilità! Oltre che stupire con delle ottime qualità grafiche.

social-media.jpg

Concentrati su nuovi contenuti, nuove idee

Se ricerchi informazioni che nessuno ha mai dato, o se riesci a proporre le tue idee sotto una nuova prospettiva allora avrai davvero catturato l’attenzione dei tuoi lettori, perché è facile incontrare sui social notizie di seconda mano, informazioni parziali o fonti non attendibili. Fai una ricerca approfondita, per creare contenuti social accattivanti devi essere davvero utile agli occhi di chi sta seguendo.

L’Inbound Marketing ti aiuta a creare contenuti social

Hai mai sentito parlare di Inbound Marketing? È una nuova strategia di marketing che si discosta dai vecchi metodi tradizionali perché non fonda le sue basi sulla conoscenza “forzata” del prodotto, sul generare desiderio, ma punta invece ad andare incontro alle esigenze del potenziale cliente, a farsi trovare.

Com’è possibile quindi farsi trovare? Grazie ai contenuti!

 

Il cuore dell’Inbound Marketing sono proprio i contenuti, attraverso i quali un’azienda B2B è in grado di ottenere visibilità e andare incontro alle esigenze dei propri visitatori. Dall’Inbound possiamo ricavare una serie di attività pratiche per creare contenuti social davvero utili e rilevanti, che possano portare più followers:

  • Pianificare i contenuti: una buona pianificazione ti aiuta a tenere sotto controllo le pubblicazioni e a monitorarne l’andamento. Sfrutta i numerosi tool online presenti sul web per controllare quali contenuti performano meglio, a quale distanza temporale e su quale social sono più indicati!
  • Identificare il canale di comunicazione corretto: è molto importante capire quale sia il social più adatto alle tue esigenze. Hai un’azienda B2B? Molto probabilmente potrai trovare nuovi contatti tramite LinkedIn, ma dipende molto dal tuo settore di lavoro. Nulla ti vieta di creare contenuti social adatti a piattaforme diverse, sfrutta ogni mezzo che hai a disposizione.
  • Individuare il cuore del contenuto che valga la pena condividere: cosa vuole dire in sintesi il tuo contenuto? È utile e interessante? Ogni volta che crei un contenuto devi porti queste domande, soprattutto sui social, dove l’attenzione media è molto più bassa, devi assicurarti di centrare il bersaglio!
  • Comunicare con il tono giusto, rendersi unici: a seconda del tuo settore lavorativo dovrai comunicare in modo diverso; è molto importante capire l’età e il comportamento dei tuoi potenziali clienti, il loro social network preferito e quali sono gli interessi su cui fare leva. Dimostra la tua unicità parlando direttamente con i tuoi visitatori, in un modo che possano comprendere, sfrutta nuovi modi di comunicare!
  • Promuovere nel miglior modo possibile: promuovi, promuovi, promuovi; non sarà mai ripetuto abbastanza! Cerca ed iscriviti a gruppi e comunità social collegate alla tua azienda, pubblica e riposta i tuoi contenuti e rispondi alle esigenze del tuo pubblico; essere utili è il miglior modo di farsi pubblicità! Parallelamente a queste attività, per dare un boost ad alcuni contenuti, ricordati che possono essere sponsorizzati a pagamento, stando attento a fare un targeting coerente ed efficace

 

Vuoi dare più valore ai tuoi contenuti? Scopri l’Inbound Marketing con il nostro e-book gratuito “Inbound Marketing per aziende B2B”.

Scarica l'eBook Inbound Marketing per aziende B2B

 

Condividi questo articolo su: