Inbound Marketing Blog

Alcuni esempi di SMART goals per l’Inbound Marketing

Scritto da Yourbiz in inbound marketing

smart-goals

Pensi che i vari settori della tua azienda non siano abbastanza motivati per raggiungere gli obiettivi aziendali? Ti è mai sembrato che questi obiettivi fossero poco chiari? Saresti in grado di stabilire quali sono i goal più importanti per il successo della tua agenzia?

In pochi, tra i marketers, saprebbero stilare una lista di priorità precisa e funzionale, alcuni non sanno nemmeno cosa sia uno SMART goal! Implementare degli SMART goals per la tua squadra marketing ti aiuta a mettere a fuoco la strategia aziendale e incentiva il tuo reparto ad aumentare la sua produttività! In questo articolo ti spieghiamo cosa sono, con alcuni esempi pratici.

Non vedi l’ora di migliorare la tua strategia di marketing? Raggiungi presto i tuoi obiettivi col nostro e-book gratuito “Gli 8 strumenti invincibili dell’Inbound Marketing”

Ebook come creare una campagna di inbound marketing di successo

Cosa sono gli SMART goals?

SMART è un acronimo che sta per Specific, Measurable, Achievable, Relevant and Timely goal. In poche parole un obiettivo SMART dev’essere chiaro, misurabile, alla portata di chi lo prende in carica, importante e dev’essere possibile raggiungerlo entro quando richiesto:

  • Specific: in un’azienda è molto importante che sia chiaro e tangibile qual è l’obiettivo che bisogna raggiungere, meglio essere specifici! Quando pianifichi i tuoi obiettivi chiediti sempre: chi è coinvolto? Si capisce quali sono le tappe di lavoro?
  • Measurable: durante la stesura di uno SMART goal è necessario capire quanto sia “misurabile”. Bisogna comprendere in che modo può essere tracciato, giorno per giorno, e quali sono gli strumenti migliori per farlo.
  • Achievable: un obiettivo SMART dev’essere concordato da tutti, quando un goal viene stabilito bisogna sempre prendere in considerazione le opinioni dell’intero team; puoi anche pensare che un tasso di apertura del 50% della newsletter sia un obiettivo fattibile ma se ne parli con il reparto marketing probabilmente ti dirà che non lo è affatto! Crea obiettivi che ritieni possano essere raggiunti.
  • Relevant: nice to have or must to have? È in linea con la vision dell’azienda? A seconda di quali siano le linee guida dell’azienda, uno SMART goal dev’essere sempre rilevante.
  • Timely: quando dev’essere raggiunto questo goal? Ci sono dei passaggi intermedi che è necessario fissare prima? Se si, entro quando? Stabilire una data di scadenza ragionevole aiuta a motivare l’intero team a lavorare per ottenere un determinato obiettivo.

 

smart-goal

 

Esempi di SMART goals

 

1.      Goal: Aumentare il traffico web

Specific: il content team e il reparto marketing lavoreranno insieme per creare una strategia che porti un aumento del traffico sul sito attraverso articoli del blog, SEO e condivisioni social.

Measurable: aumento del traffico del 10%.

Achievable: entrambi i reparti verificheranno insieme la fattibilità del progetto, stabilendo eventuali modifiche. Abbiamo scelto 10% perché abbiamo studiato lo storico del traffico e sembra un obiettivo potenzialmente raggiungibile nei tempi previsti.

Relevant: incrementare il traffico aumenta la brand awareness e incentiva la lead generation.

Time-based: pensiamo che due mesi siano sufficienti per ottenere questo risultato.

SMART goal: Il reparto content e quello marketing lavoreranno insieme per ottenere un incremento del traffico sul sito del 10% in due mesi.

  • Hai notato come lo SMART goal risulta molto più specifico dell’obiettivo iniziale?

2.      Goal: sviluppare Buyer Persona

Specific: lavorerò col mio team per condurre delle interviste che possano procurarci dettagli utili su attuali e potenziali clienti.

Measurable: la nostra azienda vende tre tipi di servizi diversi tra loro, quindi creeremo tre diverse buyer persona.

Achievable: lavorerò col mio team per creare delle interviste che presenteremo ad una riunione aziendale, qualora dovessero essere approvate procederemo con l’indagine.

Relevant: creare buyer persona aiuterà l’azienda a creare una strategia forte ed efficace basata sul target in qualsiasi momento del suo processo d’acquisto.

Time-based: questo lavoro dovrebbe essere portato a termine in pochi mesi, crediamo che 75 giorni siano sufficienti, dev’essere completato entro il 10 aprile.

SMART goal: lavorerò col mio team per creare delle interviste che verranno presentate in direzione; se approvate, condurremo un’indagine sui clienti per trovare i paint points e gli obiettivi che hanno in comune. Creeremo 3 buyer persona, uno per ogni servizio che l’azienda offre, entro il 10 di aprile.

  • Questo obiettivo spiega anche il processo di lavoro, grazie al quale per ciascuno sarà facile comprenderne le varie tappe e aiutare con eventuali attività.

3.      Goal: scrivere un e-book

Specific: scriverò un e-book sui metodi pratici per mantenere la calma, dopodiché lo invierò al correttore, che ne rileverà eventuali imperfezioni di forma e grammatica. Lo spedirò al grafico, che perfezionerà il lato estetico, infine lo pubblicherò sul sito aziendale.

Measurable: l’e-book conterrà 20 pagine perciò scriverò 5 pagine a settimana.

Achievable: Ho già parlato con l’editore che ha approvato il progetto, il mio team conosce molte informazioni attinenti, riteniamo che scrivere 20 pagine su questo argomento sia un numero sufficientemente realistico.

Relevant: un e-book su questo argomento interesserebbe molto ai nostri potenziali clienti, aumentando la lead generation.

Time-based: ritengo che un mese sia sufficiente a completare la bozza e un altro mese per correzioni, grafica e pubblicazione, per un totale di due mesi di lavoro.

SMART goal: scriverò un e-book sulla gestione della rabbia. A partire da questo lunedì scriverò 5 pagine a settimana chiudendo grafica e pubblicazione in 2 mesi.

  • Essendo molto più specifico del goal iniziale, ognuno in azienda saprà qual è il processo dell’intero lavoro e saprà quali sono gli interventi necessari.

Hai finalmente preparato i tuoi SMART goals! Ora ci sono decine di modi per far entrare tutti a conoscenza dei tuoi obiettivi, puoi pubblicarli su un programma di gestione aziendale o appenderli settimanalmente su una bacheca, la cosa importante è che tutti sappiano quali sono in ogni momento gli SMART goals dell’intera compagnia, una buona campagna online ha bisogno di trasparenza e di una minuziosa pianificazione!

Vuoi condurre una campagna online forte ed efficace? Scarica il nostro e-book gratuito “Gli 8 strumenti invincibili dell’Inbound Marketing” e raggiungi i tuoi SMART goals.

Ebook come creare una campagna di inbound marketing di successo

 

Condividi questo articolo su: